Guida per un profilo #top su Instagram in 6 punti

Tutti gli aspiranti influencers che seguiranno le nostre regole, avranno un profilo ben organizzato e alla moda

Come tutti sanno, il social che spopola tra i giovani d’oggi è Instagram: un’app che permette di
condividere contenuti quali foto e video con gli altri utenti registrati.
Ecco una breve guida per gestire al meglio il proprio profilo:

1. La biografia

La vostra biografia deve rappresentarvi al meglio e allo stesso tempo essere unica e originale:

  • trovate una frase non eccessivamente lunga, significativa e ad effetto;
  • evitate l’utilizzo di troppe emoji per non apparire troppo infantili;
  • impostate una foto profilo che vi rappresenti al meglio

2. L’arte dell’editing

Potete esaltare i vostri post mediante una serie di filtri, luci e tonalità adeguati, in modo da creare una serie di foto che andranno pubblicate una dopo l’altra: si verrà a creare un feed omogeneo come quello proposto.

 

Per esempio, se il colore predominante della foto è il verde, si utilizzerà un filtro in cui questo tono viene particolarmente evidenziato.

 

3. La caption

Scegliere la didascalia adatta, altro elemento fondamentale, che deve essere inerente al contenuto che si vuole pubblicare. Si ricorda l’aggiunta di alcuni hashtag (#) accattivanti, che possano così farvi risultare trendy agli occhi dei vostri followers

4. Le emoji

Le emoji devono essere appropriate e anche in questo caso devono riprendere la nuance del post. Cosa importante: non ripetete la stessa emoji per più di una volta

5. Le stories

Create periodicamente Instagram Stories, novità presenti dal 2016 in cui i contenuti sono visibili per sole 24h: le “regole” da adottare sono le medesime sopraelencate. E’ da ricordare che le scritte non andrebbero mai posizionate a random, dividendole su più righe e sopratutto mai di colori contrastanti tra loro. State anche attenti a non assillare e stancare i vostri followers con troppi contenuti

6. Le highlights

Organizzate le storie in evidenza: i contenuti ritenuti più rilevanti dall’utente possono permanere anche dopo la scadenza delle 24h, ordinate in diverse cartelle, intitolate a piacere. Ricordate che c’è un limite di caratteri per il titolo.

Precedente Cos'è l'Unione Europea? Successivo Chi sono davvero i Gilets Jaunes?